Liposuzione

Una domanda ricorrente quando si parla di Liposcultura e Liposuzione è la seguente, che differenze c’è tra i due trattamenti?

Liposuzione

In molti casi questi due termini sono confusi e sebbene l’ambito di applicazione dei due trattamenti sia simile, le differenze sono sostanziali. Ad oggi la Liposcultura e la Liposuzione rappresentano le migliori tecniche, sicure e non invasive, per eliminare i depositi di grasso in eccesso.

Attenzione però, questi trattamenti non si sostituiscono alle diete e all’esercizio fisico ma rappresentano un’ottima soluzione per eliminare quei fastidiosi accumuli di grasso che neanche le diete più severe e gli allenamenti più ostinati riescono a rimuovere.

Analizziamole singolarmente!

Liposuzione

Liposuzione donnaLa più conosciuta è senza dubbio la Lipo-suzione detta anche Lipoaspirazione che ha lo scopo di eliminare definitivamente gli accumuli adiposi localizzati.

La tecnica prevede l’aspirazione del grasso sottocutaneo mediante piccole incisioni nelle quali sono introdotte delle cannule aspiranti di diverso diametro e forma. Il grasso è rimosso con diverse tecniche: secca, tumescente, super umida, assistita a ultrasuoni (UAL), power-assistita (PAL). In generale questo tipo di intervento è eseguito in anestesia totale, ha una durata variabile da un’ora a quattro ore (in funzione della zona e della quantità di grasso da rimuovere) e comporta un disagio post operatorio lungo con risultati apprezzabili dopo 4 mesi, un anno.

I risultati ottenuti sono permanenti e le cicatrici o gli inestetismi post-operatori possono essere visibili.

Le parti del corpo trattabili con sono: addome, anche, natiche, cosce, ginocchia, mento, guance e collo.

Liposcultura

La Liposcultura detta anche Laser lipolisi, utilizza la stessa metodologia o similari come vedremo ma a differenza della Lipoaspirazione, mira non solo a rimuovere il grasso ma a ripartirlo per ottenere un effetto estetico migliore.

Il chirurgo, proprio come uno scultore, modella le forme per ottenere il risultato desiderato. Il termine Liposculture significa letteralmente eliminare il grasso (lipo) sottocutaneo, in un modo raffinato ed estetico (scultura).

In contrasto con la tecnica della Lipoaspirazione, questa procedura medico-chirurgica è eseguita sotto anestesia locale. Questa prima sostanziale differenza tra le due tecniche è abbastanza rilevante per il paziente perché comporta minori rischi. Altra differenza è che sono utilizzate delle micro-cannule, meno invasive, che si utilizzano per scolpire letteralmente aree molto selezionate del corpo. Rispetto all’intervento di Lipoaspirazione tradizionale, il trattamento consente sempre l’eliminazione del grasso ma il rischio di irregolarità della pelle è molto più basso. Anche nel post-operatorio i lividi, il dolore e gli eventuali edemi sono sicuramente minori.

Principali differenze tra le due tecniche.

Le tecniche variano come abbiamo visto, tuttavia, entrambe le opzioni del trattamento offrono una varietà di benefici per i pazienti. I principali vantaggi includono: riduzione dei tempi di guarigione, procedure meno invasive rispetto al passato, interventi molto precisi e indirizzati alla rimozione delle cellule di grasso. Riassumendo le differenze tra le due procedure:

  • La liposculture utilizza un anestetico locale per mantenere al minimo il sanguinamento e il gonfiore potenziali. Inoltre riduce i rischi dell’anestesia totale.
  • La lipo-suzione in genere rimuove più grasso della liposculture; tuttavia, la liposculture in genere rimodella grandi quantità di grasso.
  • La liposculture viene in genere utilizzata per ottenere risultati di scolpitura del corpo di forte impatto; in questo modo, la liposculture fornisce risultati precisi.
  • La lipo-suzione è tipicamente utilizzata su pazienti con grandi quantità di grasso in eccesso.
  • La liposculture non viene generalmente utilizzata per risultati di grande perdita di peso.

Individuare quale dei due procedimenti possa fare al caso vostro è una decisione che spetta al chirurgo plastico. Solo attraverso una prima visita si ha la possibilità di capire come procedere e con quale tecnica.

Il chirurgo della liposcultura!

chirurgo della liposculturaIl chirurgo che esegue una liposculture deve avere una precisa connotazione artistica. Non si limita a rimuovere il grasso e basta. Il chirurgo opera con una pianificazione completa di quello che sta facendo e con un’idea precisa di quello che deve lasciare per far sì che la parte del corpo assuma l’aspetto desiderato.

L’anatomia sottostante: i muscoli, le ossa e la struttura del corpo, determinano l’aspetto ideale. Facciamo un esempio pratico, quando rimuovi il grasso in eccesso, in quantità diverse, stai essenzialmente svelando l’anatomia sottostante. È il caso dell’addome a tartaruga per l’uomo. Una corretta liposculture evidenzierà la muscolatura sottostante lasciando una quantità di grasso tale da far sembrare il muscolo più tonico. L’obiettivo della liposculture è quello di rimuovere il grasso per rivelare la bellezza naturale della forma sotto il grasso.

Perché di solito si confondono i termini?

La confusione tra liposcultura e liposuzione può verificarsi perché la stessa tecnologia è utilizzata in entrambe le procedure. Il grasso viene sciolto ed estratto per aspirazione. Inoltre, c’è confusione tra questi termini perché ci sono alcune aree del corpo che sono oggettive per entrambe le procedure.

La liposculture laser rompe con la definizione di lipo-suzione, sebbene secondo alcuni chirurghi plastici ed estetici, è ancora un tipo di lipo-suzione perché non utilizza l’aspirazione. Tenendo conto di tutte queste differenze e somiglianze, è facile capire perché c’è confusione tra le due procedure.

Telefono
Whatsapp
Email